Ricerca Google

Emergency : Diritto al Cuore

Syndication

Ultimi commenti

Il Museo del Falegname 1
Sono ilo figlio di un falegname, ho con ...
continua / more / de plus...

Il Museo della Bicicletta
www.registrostoricocicli.com In quest...
continua / more / de plus...

Il Santuario della Madonna del...
Tra i cimeli del ciclismo, c'è amche la ...
continua / more / de plus...

Il Museo del Falegname 1
buon giorno,molto bello,complimenti. so...
continua / more / de plus...

Il Santuario della Madonna del...
Cara Antonella, capito ora per caso su q...
continua / more / de plus...

Chi è online


Nave Scuola Amerigo Vespucci PDF Stampa E-mail
Blog - Formazione Umana
Scritto da webworks   
clicca quiversione italiana"Siete la Nave più bella del mondo", questo il messaggio che giunse via radio alla plancia della Nave Scuola "Amerigo Vespucci" della Marina Militare Italiana. Nave a vela a tre alberi e bompresso, armata con vele quadre e fiocchi, il "Vespucci" è sicuramente uno dei più noti Ambasciatori dell'Italia nelle cittadine portuali straniere.
Rappresentare l'Italia e la sua Marina Militare è solo una delle funzioni della nave, la cui principale missione è l'addestramento: è infatti sul "Vespucci" che imbarcano i Nocchieri e, alla fine dell'anno scolare, gli Allievi del primo anno dell'Accademia Navale di Livorno destinati a diventare i futuri Ufficiali della Marina.

clicca qui clicca qui clicca qui clicca qui
È manovrando scotte e drizze in cavo vegetale e vele di canapa, dormendo sulle amache sistemate ogni notte nei locali di studio, che circa 100 giovani ogni anno imparano ad amare e rispettare il mare.Sono gli stessi che pochi anni dopo ritroviamo nelle centrali operative di combattimento dotate dei più sofisticati strumenti elettronici, ai comandi di veivoli a getto ed elicotteri, immersi nelle realtà delle moderne tecnologie che sembrano distanti mille miglia dal lento navigare del "Vespucci", ma che hanno in comune la cosa principale: l'ambiente dove operano, ovvero il mare.
È dai primi anni '30 che i futuri Ufficiali della Marina Militare Italiana iniziano la loro vita sul mare a bordo del "Vespucci": la nave fu infatti varata nel 1931, presso il Regio Arsenale di Castellamare di Stabia, nei pressi di Napoli. Lunga 82,38 metri, che diventano 100,5 se consideriamo il bompresso, larga 15,56 metri e alta 6,65 metri sul pelo dell'acqua, con un pescaggio di sette metri, il "Vespucci" ha un dislocamento a pieno carico di 4.146 tonnellate.
clicca qui clicca qui clicca qui clicca qui
Il suo scafo è costruito con fasciame in lamiera chiodato alle costole, mentre il ponte è rivestito di tavole di teak. La nave ha tre ponti principali, con castello a prora e cassero a poppa, ed è in quest'ultimo che vivono gli Ufficiali e che si trova la "Sala Consiglio", le cui porte si aprono sul balconcino di poppa sul quale si legge il nome della nave in lettere dorate. Se le finiture della nave sono particolarmente curate, lo stesso vale per la parte velica: la propulsione è assicurata da 27 vele di canapa la cui superficie complessiva è di circa 3.000 metri quadrati, e per le manovre correnti sono impiegati oltre 30 km di cavo vegetale di vario diametro. Solitamente durante la navigazione a vela viene usato il timone a braccia, le cui quattro grandi ruote manovrate da otto nocchieri sono poste nella timoniera di poppa; sulla controplancia si trova invece la timoniera prodiera elettro-idraulica, usata durante la navigazione a motore, e nella stessa struttura si trova la sala nautica dove si addestrano gli Allievi.
clicca qui clicca qui clicca qui clicca qui
Il "Vespucci" ha a bordo 11 imbarcazioni di salvataggio, quattro delle quali a remi e a vela, note come "palischerni"; è su queste che gli Allievi vengono chiamati a competere fra loro e, seguendo una vecchia tradizione, di tanto in tanto a trainare il "Vespucci" a forza di braccia! Non manca ovviamente l'impianto motore, costituito da due apparati diesel da 1.500 CV ciascuno collegati a due dinamo che alimentano un motore elettrico collegato all'elica quadripala.
Fra tradizione ed elettronica - a bordo non mancano ovviamente i più moderni apparati di scoperta e navigazione - l'equipaggio del "Vespucci", composto da 276 uomini, cui in estate si affiancano circa 100 Allievi dell'Accademia, porta ogni anno la "vecchia signora" e la bandiera italiana con gli stemmi delle quattro Repubbliche Marinare sui mari del mondo.
clicca qui clicca qui
Testo di Paolo Valpolini .
Foto di Paolo Valpolini e Jean-Pierre Husson,
tratte dal libro "Amerigo Vespucci - Scuola di mare, scuola di vita"
  dicembre 1994
ED.A.I. Edizioni - Firenze

Aggiungi ai preferiti (2122) | Riporta quest'articolo sul tuo sito! | Visualizzazioni: 46864 | Stampa | E-mail

Commenti (3)
Commenti RSS
22-09-2008 18:22
Mi è stato detto che presto il veliero "Amerigo Vespucci" sarà a Ravenna; potreste confermarmelo? E' possibile salire a bordo e visitarlo? Quanto costa la visita? 
Grazie per una pronta risposta alle mi domande r cordiali saluti.
Indirizzo e-mail protetto dal bots spam , deve abilitare Javascript per vederlo
16-10-2008 17:53
mi manca il mio ragazzo che è imbarcato sul vespucci
vera
14-02-2010 16:31
precisazione
Si legge ogni tanto la frase "Siete la nave più bella del mondo". Ma quando fu pronunciata? Io partecipai alla crociera del 1949. In Atlantico incrociammo una potente squadra navale americana (forse quella abitualmente di stanza nel Mediterraneo). I marinai americani erano tutti sui ponti delle varie unità ad ammirarci. Ricordo che il comandante Del Grande, a noi che eravamo schierati in coperta, riferì col megafono, orgogliosamente, di aver ricevuto dall'Ammiraglio americano che comandava la squadra un messaggio con quella frase fatidica. Questo è certo. Non so però se fosse la prima volta. 
G.B. :grin
Indirizzo e-mail protetto dal bots spam , deve abilitare Javascript per vederlo

Scrivi Commento
  • Si prega di inserire commenti riguardanti l'articolo.
  • Commenti ritenuti offensivi verranno eliminati.
  • E' severamente vietato qualsiasi tipo di spam, che verrà subito cancellato.
  • Assicurati di aggiornare (refresh) la pagina per visualizzare un nuovo codice.
  • Ovviamente questo accade se hai inserito il codice errato.
Nome:
E-mail
Sito web
Titolo:
BBCode:Web AddressEmail AddressBold TextItalic TextUnderlined TextQuoteCodeOpen ListList ItemClose List
Commento:



Codice:* Code
Desidero essere contattato quando vengono pubblicati altri commenti

Powered by AkoComment Tweaked Special Edition v.1.4.6
AkoComment copyright © 2004 by Arthur Konze - all rights reserved

 
Pros. >